Sapori e luoghi lombardi – La Valtellina

Teglio – Tirano – Chiavenna – Abbazia di Piona

Quota individuale di partecipazione: € 250
Supplemento camera singola: € 20

La quota comprende:

  • Tour di 2 giorni / 1 notte
  • Bus gran turismo a disposizione del gruppo
  • Sistemazione in hotel 3 stelle a Teglio
  • Trattamento di pensione completa con piatti tipici valtellinesi e bevande incluse
  • Ingresso palazzo Besta (Teglio) e Palazzo Verdemate Franchi (Piuro)
  • Visita con degustazione cantina Nino Negri
  • Pranzo tipico in crotto a Chiavenna con bevande ai pasti
  • Guida turistica per le visite guidate

 La quota non comprende:

  • Ingressi ai monumenti nelle varie città considerati facoltativi
  • Mance, extra personali e tutto quanto non espressamente indicato alla voce “la quota comprende”.

Documenti necessari: adulti e minori carta d’identità.

Comfort Erica Hotel ***S – Salorno (mezza pensione) – (www.comforthotelerica.it)
Situato a Salorno, il Comfort Hotel Erica offre una palestra gratuita, un centro benessere con bagno turco e sauna e camere con connessione WiFi gratuita e balcone arredato con affaccio sulle Alpi. Le sistemazioni sono caratterizzate da un design tradizionale di montagna e da pavimenti in moquette e sono dotate di TV satellitare LCD e bagno privato con set di cortesia e asciugacapelli. L’Erica Comfort Hotel  dista 500 metri dal centro di Salorno.

1° giorno: Bergamo – Teglio- Tirano
Partenza in Autobus per Teglio in Valtellina.
Incontro con la guida per la visita del Palazzo Besta tra le più importanti dimore rinascimentali lombarde. È stato costruito dalla famiglia Besta, all’incirca nel 1433 su commissione di Azzo I e Azzo II Besta, probabilmente al di sopra di un preesistente edificio medioevale. La sua proprietà nel corso dei secolo passò alle famiglie Guicciardi, Quadrio e quindi ai Parravicini; ora è parte del patrimonio artistico gestito dalla sopraintendenza ai Beni Architettonici e per il Paesaggio delle province lombarde. Costituisce un ottimo esempio d’architettura rinascimentale patrizia lombarda preservata fino ad oggi.
Al termine della visita trasferimento preso il ristorante Il Combolo per pranzo in tipico con piatti della tradizione culinaria
Nel pomeriggio trasferimento a Tirano per la visita guidata della cittadina.
Tirano è situato 441 metri sopra il livello del mare, è disposto sulle due rive dell’Adda, ed è un centro commerciale. Situata nella Valtellina, vicino al confine con la Svizzera, è una importante cittadina industriale. Del nucleo storico conserva palazzi e resti delle fortificazioni tardo-quattrocentesche. Importante è il Carnevale di Tirano con sfilata di carri allegorici, maschere ed esibizione di bande musicali in costume. Meta di turisti e pellegrini, il Santuario della zona merita sicuramente la visita perché è bellissimo; è stato infatti costruito dopo l’apparizione della Madonna al Beato Mario il 29 settembre 1504. All’interno dietro l’altare della Madonna, il punto dove la Madonna pose i suoi piedi, da vedere l’organo e molto altro.
Al termine della visita trasferimento a Chiuro per degustazione vini e visita alla Cantina Nino Negri. Terminata la degustazione trasferimento in albergo per cena tipica in hotel e pernottamento.

2° giorno: Chiavenna –Piona – Bergamo
Prima colazione in albergo e partenza per Chiavenna.
Città collocata al centro della valle omonima, dove essa si biforca, sul fiume Mera, poco a monte della confluenza in esso del torrente Liro, al bivio delle strade per i passi dello Spluga (Val San Giacomo) e del Maloggia (Val Bregaglia). Il nome (in latino Clavenna) fa riferimento alla sua posizione chiave per le comunicazioni con la Rezia transalpina e il bacino del Reno. È un importante centro turistico famoso soprattutto per i suoi crotti, l’unico in provincia di Sondrio ad avere ottenuto il riconoscimento di bandiera arancione del Touring Club Italiano, un marchio di qualità turistico-ambientale conferito ai piccoli comuni dell’entroterra italiano. Di grande interesse storico la Collegiata di San Lorenzo, il Castello dei Conti Balbiani, e poco distante dalla città confinante con il comune di Piuro, si trova Palazzo Vertemate Franchi, un esemplare di residenza nobiliare locale di estrema bellezza, sosta per la visita.
Al termine pranzo in caratteristico crotto con piatti tipici della tradizione chiavennasca e valtellinese.
Al termine trasferimento sul lago di Como e sosta presso l’Abbazia cistercense di Piona.
La storia di Piona mette radici nel 610 d.C., quando sulla penisola venne fondato un oratorio dedicato a Santa Giustina. Fu consacrata nel 1138 accanto ai resti di un altro edificio romanico, di cui resta la sola abside. Negli anni Sessanta è stato elevato ad abbazia. La navata a capriate ha leoni marmorei e affreschi del XII e XIII secolo; a lato si entra nel suggestivo chiostro (1252-57) circondato da raffinate colonne e decorato da dipinti di diversa data tra cui un raro calendario. Presso l’Abbazia è ancora oggi possibile acquistare rimedi di erboristeria e liquori prodotti dai monaci seguendo antiche tradizioni
Arrivo a Bergamo in serata.

Contattaci

Invia la tua richiesta all'Agenzia di Viaggi Destinazione Sole

    OBBLIGATORIO - Acconsento al trattamento dei miei dati personali secondo quanto espresso nella privacy policy. La compilazione del presente modulo ci consente di ricontattarti ai soli fini di prendere in carico la tua richiesta di informazioni. Leggi la Privacy Policy


    Guarda le altre proposte di DESTINAZIONE SOLE

    Itinerari Enogastronomici

    Itinerari Enogastronomici

    Scoprire e vivere la cultura enogastronomica della Valtellina. Incontrare i produttori locali, scoprire le loro tradizioni e ovviamente degustare i prodotti tipici a marchio DOP e IGP: bresaola, formaggi, pizzoccheri, vini, mele.

    leggi tutto